CANDIDATI ORA
Molto di più

Un nuovo modo
di parlare ai giovani
e al mondo del lavoro

Personal Branding in azienda: il kit per il corretto utilizzo dei social media

Posted by Cristina Magaglio on 22/08/18 11.51

Personal Branding in azienda: il kit per il corretto utilizzo dei social media

Cristina Magaglio 22/08/18 11.51 pubblicato in Personal Branding

 Come usare i social sul posto di lavoro? Abbiamo già parlato di che cos’è il personal branding e come usarlo al meglio, ma in questo articolo indaghiamo il tema del personal branding in azienda!

 

Checklist Personal Branding Online

I social media, infatti, sono uno strumento tanto utile quanto potente. Tu pubblichi e gli altri vedono e interagiscono: non solo i tuoi amici o conoscenti, ma anche eventuali recruiter o responsabili HR. 

Inoltre, ogni social network ha funzioni diverse e target specifici: per questo bisogna adattare il tono di voce e le proprie pubblicazioni ai diversi canali. Si tratta del primo passo per sviluppare il tuo Personal Branding e se vuoi approfondire quali strumenti utilizzare per farlo al meglio, ti consigliamo di leggere anche Come costruire il proprio Personal Branding?

Come fare, quindi, per mantenere un comportamento corretto al momento di entrare in una nuova azienda? Te lo diciamo in questo articolo e ti illustriamo anche alcune regole a cui devi far riferimento per sviluppare il tuo personal branding al meglio. 

 

#1 Sfera privata e ambito professionale: non confondiamoli!

Un buon personal branding si focalizza sulle modalità di promozione della propria immagine, ma anche sul valore di quello che stai condividendo con le altre persone. 

Proprio perché sei in un ambiente aperto e fortemente interattivo, dovresti separare la vita privata da quella professionale. 

Se vuoi presentarti come un professionista e far sì che le aziende siano attratte dalle tue competenze, su Facebook tratta con coerenza e parsimonia questioni personali ed evita di esporle su social più professionali come LinkedIn.

Ogni cosa che pubblichi può influenzare la tua figura di professionista: puoi avere un’idea politica ed esporla, oppure mostrare una preferenza per un ideale, ma ricordati di usare sempre un linguaggio corretto e bilanciato, prendendo le distanze da ogni forma di eccesso. È anche da questo tipo di atteggiamento che si rivela una vera figura professionale. 

 

#2 Le 4 regole da ricordare al momento dell’ingresso in azienda

Quando vieni assunto in una nuova azienda, ricorda che ci sono quattro regole da rispettare per utilizzare correttamente i social media: 

  • Partecipa in modo responsabile e sicuro: rendi pubblico il tuo nome e cognome, non utilizzare il tuo ruolo in azienda a fini di profitto personale, rendi pubblico il tuo legame con l’azienda qualora dovessi esprime dei pareri in proposito e, se esprimi opinioni sull’azienda, specifica sempre che si tratta del tuo personale punto di vista. 
  • Rispetta i valori dell’azienda: una volta che sei entrato a far parte di un’impresa, i suoi valori diventano anche i tuoi. Sentiti libero di condividerli. Allo stesso modo molestie, minacce, intimidazioni, insulti, oscenità, intolleranze razziali o religiose e in genere ogni altra condotta inammissibile sul luogo di lavoro lo sarà in ugual modo sui social media. 
  • Rispetta la riservatezza delle informazioni: non condividere contenuti che possano ledere il diritto alla riservatezza di colleghi o di terzi in genere, non divulgare informazioni su clienti, partner commerciali o fornitori a meno di non aver ricevuto l’autorizzazione.  
  • Tutela la reputazione dell’azienda: ricorda che le informazioni che pubblichi non sono né private né temporanee. Assicurati, dunque, di fare rifermento a buone pratiche come evitare di parlare della concorrenza e rispettare i diritti d’autore. 

#3 E infine: 5 tips per fare personal branding al meglio!

  • Sii te stesso, non cercare di apparire quel che non sei. La genuinità premia, soprattutto in ambito lavorativo. 
  • Sii professionale, sempre. Affronta le discussioni con cortesia e disponibilità. 
  • Focalizzati sulla tua area di competenza. Non c’è niente di meglio, per lo sviluppo della carriera professionale, di evidenziare la tua preparazione e conoscenza attraverso l’interazione su temi di tua competenza.  
  • Sii onesto. Comunica in maniera sincera e trasparente: essere onesti aiuta a creare fiducia e credibilità nelle persone che ti seguono, il che porterà ad un seguito fedele.
  • Ricorda le policy dell’azienda. Se sei da poco entrato a far parte di un’azienda, chiedi se ci sono delle regole in merito all’utilizzo dei social o se è disponibile una netiquette da seguire: ti agevolerà nella comprensione delle dinamiche interne. 

Se vuoi iniziare a lavorare sul tuo personal branding e ti serve un po’ di ispirazione, prendi spunto leggendo Personal Branding: la guida definitiva!

Ricordati: fare personal branding significa costruirsi la propria storia, raccontare alcuni aspetti della propria vita mettendo in luce le caratteristiche personali, ma non è sempre facile gestire i canali social e nello stesso tempo rispettare il livello di professionalità richiesto dalle aziende.

Se sei interessato all’argomento e vuoi sapere di più, ottieni la checklist per un perfetto Personal Branding online cliccando il bottone qui sotto! 

 

Checklist Personal Branding Online

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social!