AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

I 3 motivi per cui dovresti inserire le soft skill nel tuo CV

Posted by Redazione on 05/03/19 9.08

I 3 motivi per cui dovresti inserire le soft skill nel tuo CV

Da: Redazione Pubblicato il: 05/03/2019
pubblicato in:
Condividi su:

Hai sentito spesso parlare di soft skills, e forse ti sarai convinto che non possano fare la differenza all’interno del tuo CV rispetto alle hard skills. Ma sei davvero convinto che sia così? Continua a leggere per scoprire perché, invece, è importante svilupparle e perché possono davvero permetterti di far spiccare il tuo curriculum su quello degli altri candidati.

Il colloquio di lavoro: consigli di stile

 

Cosa sono le soft skills?

Quando si parla di soft skills si fa riferimento ad abilità e saperi che favoriscono una partecipazione attiva e di successo all’interno di un contesto lavorativo. Non si tratta di competenze strettamente legate alla tipologia di lavoro svolto. Al contrario, sono strettamente legate alle esperienze e alle qualità personali. Possiamo definirle come delle qualità e delle capacità che puoi sviluppare in contesti concreti e spesso slegati da un percorso di apprendimento tradizionale. L’importanza delle soft skills è ampiamente riconosciuta, ne ha parlato anche il Sole 24 Ore nell’articolo "Le dieci competenze vincenti sul lavoro nel 2020”. Ma perché godono di tutto questo interesse? Ecco i 3 motivi principali!

 

#1 Le hard skills contano poco senza le soft skills

Nella stesura del tuo primo CV ti sarai sicuramente preoccupato di mettere bene in evidenza le tue esperienze, la tua formazione e le certificazioni linguistiche, informatiche e tecniche. In realtà, così facendo, ti sei posto allo stesso livello degli altri candidati e hai portato inconsapevolmente i recruiter a concentrarsi proprio sulle competenze e sull’esperienza. Le aziende, per effettuare una prima selezione dei migliori talenti, puntano quindi tutto sull’aspetto delle soft skills mettendo i candidati in situazioni che si trovano fuori da quella che viene comunemente definita “comfort zone”. Spesso queste prove pratiche vogliono mettere in evidenza i tratti del carattere e delle abilità come la capacità di gestire lo stress, di gestire il tempo o ancora di lavorare in gruppo.

 

#2 Le soft skills sono più difficili da imparare

Mentre le hard skills possono essere facilmente apprese e sviluppate nel corso del tempo attraverso la pratica continua, sviluppare le soft skills può rivelarsi più complesso. Poiché dipendono strettamente dal carattere e dalle inclinazioni personali, è necessario uno sforzo consapevole, determinazione e tanta buona volontà per riuscire a svilupparle con successo. Ma quali sono quelle più richieste? Oggi, in linea generale, le aziende ricercano soprattutto candidati che siano in grado di gestire al meglio il tempo, sappiano lavorare in gruppo, che non si facciano fermare dai problemi e anzi sappiano portare soluzioni concrete. Se stai pensando di iniziare un percorso lavorativo nel mondo assicurativo, qui puoi trovare "Le 10 skills del nuovo consulente assicurativo".

 

#3 Il futuro del mondo del lavoro crede fortemente nelle soft skills

L’innovazione tecnologica ha interessato anche il mondo del lavoro, innescando una rivoluzione. Lo sviluppo di nuovi strumenti che migliorano la produttività e riducono i costi del lavoro stanno prendendo piede. L’automation e l’intelligenza artificiale rappresentano una minaccia per tutti coloro che hanno continuato a formarsi e a presentarsi al mondo del lavoro facendo emergere le loro hard skills, ma dall’altro lato, sono una grande opportunità per chi ha investito su soft skills come il lavoro di gruppo e la creatività. Infatti, il mondo del lavoro nei prossimi anni avrà bisogno soprattutto di talenti dotati di creatività e spirito di innovazione, due abilità in cui le macchine non possono ancora sorpassare l’intelletto umano.

 

Vuoi saperne di più su come preparare un ottimo CV e prepararti al tuo prossimo colloquio di lavoro? In CV e Colloquio di lavoro: tutto quello che c'è da sapere troverai tutte le risposte!

 

Se adesso hai deciso di valorizzare le tue soft skills, scopri come farlo con successo leggendo "Soft skills e competenze trasversali: cosa sono e come indicarle nel CV". E per prepararti al meglio al tuo prossimo colloquio e fare subito una bella impressione, scarica la nostra infografica con i consigli di stile per presentarti alle selezioni ed essere così il candidato perfetto!

 

Il colloquio di lavoro: consigli di stile