AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Personal Branding: cos’è e come usarlo al meglio

Posted by Cristina Magaglio on 25/07/18 7.54

Personal Branding: cos’è e come usarlo al meglio

cos'è il personal branding
Da: Cristina Magaglio Pubblicato il: 25/07/2018
pubblicato in:
Condividi su:

Aggiornato a luglio 2020.

 

1998. Una data fondamentale: nasceva Google. Con il motore di ricerca più famoso del mondo cambiava il modo di recepire notizie e di muoversi nel nascente mare magnum del web. La sfida? Rimanere a galla. Nello stesso anno, infatti, Tom Peters, scrittore ed economista statunitense, scriveva «The Brand called you», aprendo le porte al concetto di Personal Branding.

 

Il Personal Branding non è quindi una novità, ma nel melting pot di informazioni online è facile perdersi. Cos'è il Personal Branding e quali sono le pratiche per usarlo al meglio? Continua a leggere l’articolo per scoprirlo!

Checklist Personal Branding Online

Personal Branding: cos'è

Come può essere definito il Personal Branding?

Il Personal Branding è quell'insieme di attività, pianificate in modo strategico, che una persona mette in atto per comunicare chi è, quali sono i suoi punti di forza e le sue competenze, e soprattutto in quale modo può dare un contributo di valore ai futuri e attuali colleghi e all’azienda per cui lavora o vorrebbe lavorare. Il Personal Branding è un processo continuativo di sviluppo e mantenimento della propria reputazione e immagine, esattamente come si farebbe per un brand.

Per poter fare tutto questo è fondamentale tenere a mente una famosa frase latina mutuata dal greco antico: Nosce te ipsum. Il Personal Branding è un concetto che si basa su un fondamento antico come la società stessa: l’importanza di conoscersi bene per saper presentare se stessi e i propri tratti distintivi in modo unico.

Internet aumenta il numero di competitor, qualunque sia la professione che vuoi fare. Presentandoti al meglio delle tue capacità, però, potrai convincere le persone a far ricadere la scelta su di te come professionista, persona, insieme di valori e caratteristiche. In sostanza, per convincere gli altri devi prima credere in te stesso. Tu sei il tuo primo fan.  

personal branding cos'è


Come usare il Personal Branding

Ora che sai il Personal Branding cos'è, come si fa a usarlo in modo che funzioni? Abbiamo già parlato di questo nell'articolo Personal Branding: 4 esempi efficaci da cui prendere spunto: le regole principali sono molto semplici. Qui di seguito ti riportiamo tutti i passi da seguire, un vero vademecum di come usare il Personal Branding!

1. Non essere disonesto

Prima di iniziare è fondamentale tenere ben presente che sfruttare il Personal Branding non significa inventare una versione utopica di sé, ma valorizzarsi e promuoversi con consapevolezza (questo vale sia per i pregi che per i difetti). 

2. Imposta una strategia e determina i tuoi obiettivi

Perché fare Personal Branding? Perché creare un sito o un blog? La risposta non è soltanto “per generare traffico”: pensa ad una strategia e poniti degli obiettivi SMART, cioè specifici, misurabili, raggiungibili, realistici e tempificati. In questo modo potrai tenere sotto controllo la situazione e misurare meglio le performance dei tuoi contenuti.

Il segreto è avere le idee chiare sul campo in cui vuoi specializzarti e investire tutte le energie nel tuo obiettivo. 

3. Crea il tuo sito web o il tuo blog personale e rendilo unico

Se vuoi fare un buon Personal Branding devi avere almeno un sito o un blog personale. Devi investirci del tempo e creare dei contenuti di qualità. In questo modo offrirai un valore reale al tuo pubblico che ti riconoscerà come un esperto nel tuo campo. Ricordati anche di mantenere un design coerente e personale: sito, blog, social e tutti i tuoi profili di tipo business devono avere un’immagine coordinata.

4. Fai "link building"

La visibilità di un sito o di un blog dipende da molti fattori: uno su tutti sono la qualità e quantità di link che rimandano alle pagine da te scritte. Fare un buon link building è una strategia utile per usare il Personal Branding al meglio e posizionarti sui motori di ricerca, rendendo il tuo contenuto ottimizzato per argomento e parole chiave. Come? Parla dei tuoi contenuti sui gruppi, nei forum di settore, in tutti gli ambienti pertinenti, e cerca di puntare sulla qualità delle informazioni. Se i contenuti sono interessanti, i risultati non tarderanno ad arrivare. 

5. Controlla i tuoi profili social, anche nel design

Come abbiamo già accennato, le proprie pagine online devono essere allineate tra loro non solo nei contenuti ma anche nella grafica, per dare un’immagine coordinata alla tua presenza in rete. Non sottovalutare questo aspetto: un design uniforme è sinonimo di cura, attenzione per il dettaglio e professionalità, sono la ciliegina sulla torta di un progetto di Personal Branding ben riuscito!

Per quanto riguarda i singoli social, nessuno è libero agli occhi dei recruiters. Presta attenzione a quello che pubblichi su Facebook come su Instagram: molti esaminatori (così come molti clienti) si informano attraverso questa piattaforma. Quindi, dosa sapientemente vita privata e vita professionale, onde evitare spiacevoli inconvenienti. LinkedIn, invece, rappresenta il network di riferimento per far risaltare, descrivendosi, le attitudini distintive in ambito professionale. Come sfruttare LinkedIn al meglio? Ne abbiamo parlato a questo link: “Fare Personal Branding su LinkedIn”.
 

personal branding cos'è

6. Monitora il tuo Personal Branding online (e la tua reputazione)

Ci sono numerosi tool che permettono di analizzare il tuo Personal Branding: il più semplice e alla portata di tutti è quello di cercare se stessi su Google. Cosa dice di te il motore di ricerca? Quali risultati ti restituisce? Tenere traccia di queste informazioni è il primo passo per capire cosa migliorare!

Comprendere le dimensioni del tuo pubblico e il loro grado di interazione è importante per capire se la tua audience ti segue con interesse o se invece dovresti dare una sferzata di freschezza ai tuoi contenuti per renderli più appetibili. Per farlo, puoi utilizzare gli strumenti a disposizione all’interno dei social (gli insights di Facebook o di Instagram ad esempio), oppure affidarti a soluzioni più professionali se hai un’attività di Personal Branding già ben avviata. Se sei alla ricerca di nuovi strumenti con cui sviluppare il tuo brand e comprendere le tue performance, prova a leggere "Personal Branding: 10 tool per promuovere al meglio se stessi".

7. Interagisci con il tuo pubblico

Un altro aspetto centrale per usare al meglio il Personal Branding? Fai domande, chiedi cosa ne pensa il tuo pubblico, invita e stimola all’azione. Insomma, coinvolgi l’audience a prendere parte ai tuoi contenuti di modo che si senta attiva ed importante. In fondo, tutto quello che fai, a livello di Personal Branding, ha come utenti finali i tuoi seguaci: loro possono darti il feedback migliore.  

8. Rimani aggiornato sulle novità del tuo settore

Il mondo cambia velocemente, tu sei in grado di stargli dietro? Cerca di rimanere aggiornato nel tuo settore, informati, studia, partecipa ai gruppi coerenti con il tuo business e non perdere i trend del momento: oltre a offrirti spunti e materiale utile per il tuo blog, ti permettono di rimanere al passo con l’innovazione. 

9. Crea e condividi informazioni di valore

Può succedere che nell’ambito del tuo business sia già stato detto di tutto e di più, oppure che ci siano più fonti autorevoli che parlano di determinati argomenti. Non importa, questo non deve scoraggiarti. Il tuo Personal Branding è unico perché tu sei unico. Quindi, parla della tua esperienza, metti a frutto le tue competenze anche se il tema è già stato affrontato molte volte. Impegnati per trovare una chiave di lettura che possa offrire qualità e valore ai tuoi contatti, e il gioco è fatto. 

10. Partecipa ad eventi del tuo settore

Partecipare ad eventi specifici nel tuo settore è sia un modo per rimanere aggiornato sulle novità, sia un’ottima vetrina per fare Personal Branding. Otterrai due benefici: un networking di alto profilo e una visibilità senza paragoni. Poniti questo obiettivo: tentar non nuoce. 

 

 

Ora sai molto di più sul Personal Branding: cos'è e come usarlo! Anticipa le mosse e investi su te stesso. Ora che sai cos'è il Personal Branding, puoi approfondire ancora di più il tema: clicca l’immagine qui sotto e scarica la checklist dedicata!

Checklist Personal Branding Online