AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
Molto di più

Un nuovo modo
di parlare ai giovani
e al mondo del lavoro

Soft skills e competenze trasversali: cosa sono e come indicarle nel CV

Posted by Redazione on 14/05/18 15.00

Soft skills e competenze trasversali: cosa sono e come indicarle nel CV

Redazione 14/05/18 15.00 pubblicato in Il mondo del lavoro

Le soft skills o competenze trasversali costituiscono una parte importante del tuo bagaglio di conoscenze. Infatti, quando un recruiter riceve un Curriculum, generalmente guarda prima le competenze professionali, il titolo di studio, le esperienze lavorative e poi si sofferma proprio sulle soft skills. Ma cosa sono, in sostanza, queste competenze trasversali? In quali categorie si dividono? Come le si indica nel CV?


Il colloquio di lavoro: consigli di stile

 

Iniziamo dal principio! 

Soft skills: una panoramica

Le competenze trasversali o soft skills sono quel bagaglio di conoscenze e abilità non strettamente riconducibili alle competenze tecniche, che hai imparato grazie a vicende personali e a esperienze vissute. Si tratta di doti che si sviluppano in situazioni concrete, al di fuori del percorso di apprendimento tradizionale, che possono trovare più o meno aderenza rispetto alla posizione lavorativa per la quale ti stai candidando.

Per questo, a seconda della posizione per la quale ti candidi, devi valutare quali di queste competenze ti darebbero un vantaggio competitivo se inserite nel Curriculum!

 

Soft skills, una divisione ordinata

Sicuramente hai già incontrato le soft skills lungo il tuo percorso, ma è bene sapere che si dividono in:

 

#1 Competenze cognitive/intellettuali

Questa tipologia ti permette di analizzare e interpretare gli elementi per trovare soluzioni efficaci anche in situazioni di difficoltà. Alcuni esempi sono la capacità di problem solving, la creatività, le competenze tecnico-professionali (nello specifico quelle imparate durante il percorso universitario) e così via.

 

#2 Competenze di realizzazione/gestionali

All’interno di questa categoria trovi tutte le qualità che ti permettono di realizzare degli obiettivi e di gestire al meglio l’operatività. Ad esempio lo spirito d’iniziativa, la proattività, l’orientamento ai risultati e la flessibilità operativa. 

 

#3 Competenze relazionali

Di questa tipologia fanno parte capacità come il lavorare in gruppo, l’abilità a parlare in pubblico e in generale tute quelle competenze verbali che ti permettono di risultare brillante nei rapporti interpersonali.

 

#4 Competenze di efficacia personale

Autocontrollo, fiducia in se stessi e flessibilità di luogo e orario di lavoro sono solo alcune delle competenze che fanno parte di questa categoria: tutte abilità che denotano una maggiore consapevolezza delle proprie caratteristiche personali e  una maggiore analisi interiore.

 

Come indicare le soft skills nel CV

La maggior parte delle volte le competenze trasversali vengono indagate in fase di colloquio, tuttavia è bene preparare un’apposita sezione nel CV, in modo da far emergere già in fase di selezione dei Curricola le tue caratteristiche principali. Se vuoi approfondire come scrivere correttamente un CV puoi fare riferimento a questo articolo: "Scrivere un ottimo CV per quattro settori diversi"!

Quel che è importante, se vuoi inserire le soft skills nel CV, è non limitarsi solamente ad elencarle - generando il poco apprezzato effetto “lista della spesa” -, ma piuttosto contestualizzarle in base alla tua esperienza.

Ad esempio, non scrivere mai solamente “ho doti di problem solving”, ma aggiungi perché pensi di avere questa competenza, quali sono stati i momenti in cui ritieni di averla acquisita o dimostrata arricchendo di informazioni in grado di aiutare i selezionatori a conoscerti meglio.

Inoltre, non dimenticarti mai di inserire solo quelle competenze trasversali che si adattano alla posizione di lavoro per cui vuoi candidarti. Questa è la parte più ricca e più ghiotta di informazioni per i selezionatori: esprimiti liberamente, in modo contestuale e senza essere prolisso!

 

In conclusione le soft skills, se espresse bene nel CV e durante il colloquio, sono fondamentali per valutare la tua figura professionale. Quindi, non aver paura di indicarle spendendo qualche parola in più su come le hai acquisite e sul perché ti potrebbero essere utili nel nuovo contesto lavorativo. In fin dei conti, le soft skills sono parte integrante del tuo talento su cui devi assolutamente investire (clicca il link e scopri l'articolo che abbiamo scritto proprio su questo tema!).

 

Vuoi scoprire tutti i trucchi con cui migliorare il tuo CV e affrontare con serenità il tuo prossimo colloquio? Leggi CV e colloquio di lavoro: tutto quello che c’è da sapere!

Ora che sai tutto sulle competenze trasversali e su come inserirle nel CV, scarica la nostra infografica con i consigli di stile per presentarti al colloquio ed essere così il candidato perfetto!

Il colloquio di lavoro: consigli di stile

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social!