AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
Molto di più

Un nuovo modo
di parlare ai giovani
e al mondo del lavoro

Non farti sopraffare dallo stress sul lavoro: ecco come!

Posted by Marco Tangerini on 18/12/17 15.17

Non farti sopraffare dallo stress sul lavoro: ecco come!

Marco Tangerini 18/12/17 15.17 pubblicato in Il consulente assicurativo

Lavoro e stress, molte volte, vanno di pari passo. Spesso la mole di cose da fare è talmente grande che perdiamo di vista altre priorità, con il risultato di rimanere inghiottiti dallo stress. Non va bene: si lavora per vivere, ma non si può vivere per lavorare e basta. È importante calibrare vita privata e attività professionale, senza farsi fagocitare dalle mansioni da svolgere e dall’ansia di bucare le scadenze. Saper gestire lo stress è molto utile nel contesto lavorativo perché ti permette di focalizzarti meglio sulle tue attività ed evitare distrazioni. Per saperne di più sulle diverse modalità con cui avere successo sul lavoro leggi anche Entrare nel mondo del lavoro: consigli pratici.

Ecco qualche trucco per non farti sopraffare dallo stress sul lavoro:

  • Organizzazione: la chiave di tutto. Un buon metodo organizzativo permette di gestire deadline, consegne, il regalo alla fidanzata, all’amico, eccetera. Vuoi allontanare lo stress? Organizzalo!
  • Evitare la negatività: essere negativi non porta da nessuna parte. Hai sbagliato? Cerca di rimediare. Buttarsi costantemente giù di morale, lamentandosi, rende il tunnel ancora più scuro e blocca ogni tipo di attività. Quindi: evita.
  • Non sopravvalutarsi: avere fiducia in se stessi è un conto, sentirsi migliore di tutti decisamente un altro. L’ego eccessivo, all’interno di un gruppo di lavoro, porta all’isolamento. E l’isolamento è causa di stress, perché senza confronto non c’è crescita. Quindi: valorizzatevi, ma senza tirarvela.
  • Non essere chiusi al cambiamento: avere paura dei cambiamenti può portare a viversi male qualsiasi cosa. Non guardare storto il nuovo stagista, non pensare che ogni minima variazione sia fatta per nuocerti. Una mentalità aperta è più produttiva e permette di gestire lo stress con maggiore inventiva (come benzina per la creatività, ad esempio).
  • Non fermarsi sempre oltre l’orario: ok lo zelo, ma rimanere appositamente fino alle nove di sera in ufficio non è per niente positivo. Da un lato, per la vostra vita privata; dall’altro, per l’immagine che date di voi in azienda. Essere sempre lì a lavorare oltre l’orario, infatti, potrebbe indicare una lentezza estenuante nel finire le cose o un estremo ritardo. Ecco perché ritorniamo sull’importanza del punto 1, ovvero l’organizzazione.
  • Ascoltarsi: non perdere di vista i segnali del tuo corpo. Quando lo stress diventa insopportabile lo si avverte anche fisicamente. Ascoltati, guardati e non procrastinare: se ti senti vessato, cerca una soluzione.

Ogni settore ha il suo carico di impegno e affaticamento, ed è giusto stare attenti per evitare inutili crisi di nervi. Per esempio, in finanza gli orari sono tiranni, ed è importante imparare a gestire il tempo per non perdersi tra i numeri; un medico sa che dovrà calibrare vita privata e lavoro per fare quello che è meglio per i suoi pazienti; nel mondo assicurativo, un consulente è imprenditore di sé stesso e ha la possibilità di gestirsi così da tenere lo stress lontano. Abbiamo già parlato qui delle "5 caratteristiche di un buon posto di lavoro", potrebbero esserti utili!

Conoscere tutti i segreti per avviare con successo la tua carriera lavorativa ti sembra impossibile? Leggi Millennials: come inserirsi nel mondo del lavoro, un articolo con tanti consigli utili per aiutarti a trovare il lavoro perfetto.

A proposito: se sei interessato al mondo assicurativo, leggi il nostro Glossario! Cliccando il bottone qui sotto scoprirai tutto quello che c’è da sapere!

 

Il Glossario del consulente assicurativo!

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social!