AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Task Force CEO for Life: Alleanza punta sulle competenze

Posted by Redazione on 08/07/21 11.45

Task Force CEO for Life: Alleanza punta sulle competenze

CEO for Life competenze
Da: Redazione Pubblicato il: 08/07/2021
pubblicato in:
Condividi su:

Il digitale non è più una scelta, è la chiave per una trasformazione radicale del nostro Paese, la cui arretratezza in questo campo è stata resa ancora più evidente dalla pandemia di Covid-19. Molte piccole medie imprese, così come la pubblica amministrazione, si sono trovate impreparate di fronte ai mutamenti portati dal New Normal, faticando ad adottare tecnologie innovative e una cultura del lavoro agile.

Se vuoi approfondire le ripercussioni, ma anche le opportunità, indotte dalla pandemia nel mondo del lavoro ti consigliamo di leggere l’articolo La crisi del mondo del lavoro: verso nuove opportunità.

 

Indice

- PNRR: la missione dei CEO For Life

- Le parole d'ordine del mondo assicurativo: innovazione e sviluppo delle competenze

 

Resta sempre aggiornato sulle novità sul mondo del lavoro: iscriviti alla nostra newsletter!
Iscrizione_Newsletter_Alleanza

PNRR: la missione dei CEO for Life

Per rispondere a questa crisi l’Unione Europea ha stanziato un piano dalla portata inedita, il Next Generation EU (NGEU).

Non è un semplice Recovery Plan, ma un vero e proprio mezzo che permetterà all’Europa di rialzarsi dopo la dura caduta subita quest’anno. Si tratta di un piano temporaneo da 750 miliardi di euro da investire per aumentare l’attenzione verso le questioni ambientali, la parità di genere e l’innovazione digitale. L’obiettivo è risollevarsi più forti e consapevoli!

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è la risposta che l’Italia intende dare alla crisi in atto attraverso l’utilizzo dei fondi stanziati con il NGEU. Rappresenta un’opportunità e un’occasione per adattarsi ai cambiamenti in atto. È proprio questo il significato di “resilienza”: saper reagire in situazioni di difficoltà senza lasciarsi abbattere, ma trasformando circostanze sfavorevoli in un’opportunità di crescita e miglioramento.

 

Il PNRR è scandito da 6 missioni:

  1. Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura;
  2. Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica;
  3. Infrastrutture per una Mobilità Sostenibile;
  4. Istruzione e Ricerca;
  5. Inclusione e Coesione;
  6. Salute

 

Per rispondere a questi obiettivi e per trasformare il Paese nella direzione delineata dal Piano, non bastano i finanziamenti pubblici, servono investimenti privati. È proprio per questo che si richiede l’intervento della Task Force dei CEO for Life: CEO, imprenditori e istituzioni sono chiamati a riunirsi in gruppi di lavoro strategici, ciascuno con focus su una delle 6 aree di sviluppo, e ad impegnarsi a collaborare per la realizzazione del Progetto.

Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Enrico Giovannini, durante il suo intervento al "CEO for Life PNRR Task Force Kick-off Meeting" lo conferma:Non sono i fondi pubblici da soli che trasformeranno questo Paese, che porteranno il tasso di occupazione femminile ai livelli auspicati o che porteranno ad un benessere diffuso. Serve collaborazione con il settore privato”.

 

Le parole d’ordine del mondo assicurativo: innovazione e sviluppo delle competenze

La missione su cui ha deciso di investire le proprie energie Alleanza è la prima: l’Innovazione. Lo conferma Davide Passero, Amministratore Delegato di Alleanza Assicurazioni, durante il suo intervento all’evento CEO for Life.

 

L’innovazione non va intesa semplicemente come l’implementazione di tecnologie sofisticate e all’avanguardia. È senz’altro un aspetto cruciale, ma non basta. Gli investimenti tecnologici devono procedere di pari passo con un’attenta formazione delle competenze. Per gestire i continui cambiamenti è fondamentale mettere al centro delle strategie aziendali il tema dell’Upskilling e del Reskilling delle persone. È più semplice sviluppare un nuovo applicativo piuttosto che modificare il comportamento delle persone: in quest’ultimo aspetto risiede la vera forza.

Nel settore assicurativo, sul quale il digitale sta avendo un forte impatto, questi temi sono essenziali. Secondo l’Italian Insurtech Association entro il 2031 l’82% del target assicurativo sarà digitale. Per questo è necessario dare vita a nuovi prodotti e servizi assicurativi capaci di soddisfare le esigenze dei sempre più numerosi consumatori digitali.

 

Ci sono 5 megatrend in atto nel mondo delle assicurazioni:

1. Processi Digitali, Dematerializzazione e Pagamenti Elettronici

Nelle assicurazioni ha sempre regnato il cartaceo. La sfida qui è riuscire a tenere il passo della digitalizzazione che sta portando ad una sempre maggiore dematerializzazione dei processi, primo tra tutti quello relativo ai metodi di pagamento. Come ha evidenziato Banca d’Italia, la portata di Covid-19 ha accelerato notevolmente questa trasformazione e ad inizio 2021 ha portato il cashless in una posizione di vantaggio rispetto al contante.  

2. Interconnessione e Social Media

L’evoluzione dei social media tra il 2020 e il 2021 ha subìto una forte accelerazione: il numero di utenti è aumentato del 13,2% e il tempo che quotidianamente trascorrono su queste piattaforme si aggira intorno alle 2 ore e 30 (Fonte: We Are Social 2021).

Le assicurazioni sono un business relazionale e il digitale abilita una “relazione aumentata”. La sfida, perciò, è quella di sfruttare un uso professionale dei social network per aumentare il numero delle connessioni e la frequenza di contatto.

3. Community & Sharing Economy

Le assicurazioni sono Sharing Economy ante litteram in quanto nascono come mutue, per aiutarsi e assistersi reciprocamente. Perciò la sfida è quella di pensare a nuove forme di assicurazione capaci di stare al passo di un mondo sempre più condiviso, dove proliferano le community: realtà che si costruiscono proprio a partire dall’esperienza condivisa.

4. Internet Of Things

La raccolta dei dati è fondamentale per l’abilitazione dei servizi connessi al business assicurativo. Rilevante in questo senso il business auto, ma anche casa e salute. L’Italia, con 1,8 miliardi di investimenti, è il più grande mercato di connected cars insieme agli Stati Uniti.

5. Big Data

Parliamo di Data Analytics. Il core business assicurativo è il Data management. Disponibilità, velocita e intelligenza artificiale stanno cambiando i paradigmi di profilazione del rischio e questo comporta la modifica dei saperi e dei mestieri del settore. La sfida è quella di saper assicurare i nuovi rischi in modo diverso.

Come sta rispondendo Alleanza a questi nuovi trend?

 

Megatrend Alleanza digitalizzazione

In conclusione, il digitale è un decisivo abilitatore competitivo, che non va ridotto all’innovazione tecnologica, ma deve riguardare soprattutto gli investimenti in competenze e adoption di nuovi strumenti.

Per questo motivo Alleanza investe molte risorse sulla formazione dei giovani, per la cui formazione e crescita sono stati pensati veri e propri percorsi di formazione come quello dell’Account Building.

A fare bene impresa, si crea stabile occupazione, e Alleanza lo dimostra! Se anche tu vuoi entrare a far parte della nostra compagnia assicurativa, fatti avanti e mandaci la tua candidatura: basta cliccare il bottone qui sotto!

Candidati ora ad Alleanza Assicurazioni