AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Come scrivere il curriculum: le linee guida per un CV efficace

Posted by Redazione on 10/06/20 9.17

Come scrivere il curriculum: le linee guida per un CV efficace

Da: Redazione Pubblicato il: 10/06/2020
pubblicato in:
Condividi su:

Sei alla ricerca di un lavoro e vuoi sapere quale sia il modo migliore per distinguerti dagli altri candidati? In ambito lavorativo, una delle domande più ricorrenti riguarda proprio la corretta compilazione del CV.

Grazie alla nostra esperienza, possiamo suggerirti alcune semplici linee guida per imparare come scrivere un curriculum vitae perfetto per la posizione che stai cercando o per migliorare l’efficacia di quello che hai già fatto. In questo modo, potrai attrarre l’attenzione dei recruiter e avere maggiori possibilità di ottenere un colloquio conoscitivo.

Ecco di cosa parleremo:

Le linee guida da seguire: come scrivere un curriculum vitae perfetto

Cosa non scrivere in un curriculum: gli errori da evitare

Tipologie di CV: quale curriculum usare?

 

Il colloquio di lavoro: consigli di stile

 

Le linee guida da seguire: come scrivere un curriculum vitae perfetto

Per scrivere il curriculum di successo è importante seguire una struttura ben precisa, rispettando allo stesso tempo alcune regole e linee guida.

Vediamole insieme:

 

1. Personalizza le informazioni

Il curriculum non può essere un documento statico ed anonimo, ma deve essere personalizzato. Guarda sempre la posizione e l’azienda per cui vuoi candidarti, in modo da procedere di volta in volta ad un adattamento del tuo CV. Apportare delle piccole modifiche, partendo dall’annuncio di lavoro, ti permetterà di risultare più affine all’opportunità professionale a cui aspiri. Per scrivere il curriculum efficace, ad esempio, può essere utile inserire la conoscenza di strumenti che può essere sfruttata nel ruolo per cui ti stai candidando.

 

2. Sii dettagliato, ma conciso

La brevità è amica di un ottimo curriculum: la lunghezza ottimale è intorno alle due pagine. Il recruiter impiega, infatti, una decina di secondi per visionare un CV, per questo è bene scrivere tutte le informazioni utili in modo conciso e chiaro. Non dilungarti in particolari non rilevanti e non inserire esperienze che non sono pertinenti alla posizione.

 

3. Segui una struttura del curriculum chiara e lineare

Come scrivere un CV efficace? Dividi il testo in sezioni e lascia sempre uno spazio bianco tra il titolo di una sezione e i rispettivi paragrafi. Una divisione classica del CV comprende di solito queste informazioni:

  • dati personali, in cui è bene aggiungere anche il link al tuo profilo LinkedIn;
  • istruzione, in cui devono essere indicati i titoli di studio ed eventualmente i corsi di formazione conseguiti;
  • esperienze lavorative, che devono essere inserite dalla più alla meno recente;
  • abilità e competenze, inserendo le tue skills professionali, le tue capacità e tutto ciò che riguarda il tuo profilo lavorativo;
  • hobby e passioni, dove puoi scrivere i tuoi interessi, che devono essere sempre funzionali alla candidatura.

Ricorda, il CV va aggiornato regolarmente con le nuove esperienze maturate e i corsi formativi seguiti, anche se di breve durata. L’importante è che siano interessanti per la posizione per cui ti candidi. 

Scrivere un curriculum


4. L’onestà paga sempre

Enfatizzare troppo i risultati raggiunti potrebbe portare a domande spinose durante il colloquio o, cosa ben peggiore, potrebbe pregiudicare del tutto una convocazione. Per questo è sempre meglio essere sinceri sulle proprie competenze ed esperienze professionali. Concentrati solo sulle tue capacità reali, capacità che possano giovare all’azienda.

 

5. Come scrivere il curriculum: essere ordinati ma non ordinari

È importante mantenere una grafica coerente e precisa. Per questo bisogna fare sempre attenzione alla formattazione del testo, al layout e al font da utilizzare: il curriculum deve apparire ordinato e pulito. Non a caso, il disordine è spesso percepito come un sintomo di superficialità e poca cura ai dettagli. Per facilitare la lettura e per catturare l'attenzione possono essere utili gli elenchi e il grassetto, nei punti in cui vuoi evidenziare dei concetti chiave.

 

6. Revisiona la tua lettera di presentazione allegata

Il curriculum è solitamente inviato insieme ad una lettera di presentazione. È fondamentale che i due documenti siano coerenti tra loro e che non manchino delle informazioni presenti nel CV ma non nella lettera, o viceversa.

 

7. Verifica il tuo curriculum una volta completato

Non inviare mai un CV con errori di battitura, o peggio di grammatica. Prenditi del tempo per rivederlo e assicurati che sia esposto in modo logico e chiaro. Può essere utile anche mostrare il curriculum vitae ad una terza persona, così da essere certi che il contenuto sia comprensibile e, soprattutto, efficace.

 

Cosa non scrivere in un curriculum: gli errori da evitare

Quando si scrive un curriculum è facile sbagliare, ma con alcuni accorgimenti gli errori più comuni possono essere facilmente evitati. Vediamo insieme cosa non fare:

1. Non inserire tutti i dettagli delle esperienze lavorative

Inserire tutte le esperienze lavorative in modo dettagliato non sempre è la scelta giusta. Se vuoi menzionare anche le esperienze meno in linea con la posizione per cui ti candidi, puoi inserirle nella sezione "Abilità e competenze" per spiegare brevemente come hai acquisito alcune skill o utilizzarle nella fase di colloquio

2. Non scrivere informazioni irrilevanti

La capacità di sintesi è molto apprezzata dai recruiter, che sono principalmente interessati ad individuare quelle informazioni necessarie per valutare la tua preparazione per la posizione aperta.  

Scrivere un curriculum


3. Non scrivere paragrafi di testo troppo lunghi

Un testo lungo e prolisso scoraggia il selezionatore e rende difficile estrarre rapidamente le informazioni chiave: rispetta le sezioni e dividi il testo in paragrafi piccoli in modo da mettere in evidenza i punti rilevanti

4. Non usare un'email non professionale 

La serietà è tutto: evita di inserire nel curriculum vitae un indirizzo email non professionale, che potrebbe influire negativamente sulla scelta finale del recruiter. Se non hai un'email adatta, meglio creare un nuovo account specifico con il tuo nome e cognome. 

5. Attribuirsi competenze che non si possiedono

Scrivere nel curriculum di aver acquisito determinate competenze non vere è senza dubbio un errore da non commettere. Perché? Perché se ti venisse richiesto di mettere in pratica ciò che hai scritto, potresti compromettere la tua possibilità di avere il lavoro per cui ti stai candidando, mettendo la tua credibilità in dubbio. Le informazioni completamente false generalmente vengono scoperte quasi subito. 

 

Tipologie di CV: quale curriculum usare?

Esistono diverse tipologie di CV: tra quelli più utilizzati, si stanno diffondendo sempre di più i curriculum digitali, che però a causa della loro struttura e del loro formato non possono essere distribuiti in forma cartacea.

Uno dei CV virtuali più utilizzato negli ultimi tempi è quello video, che permette di abbattere alcuni limiti del format su carta e permette di presentarsi in modo più immediato e creativo. 

Seppur innovativo, le aziende preferiscono solitamente delle tipologie di CV più tradizionali. I modelli più richiesti sono, infatti, i seguenti:

  • CV formato europeo o Europass, utilizzato in particolare nel caso di concorsi, annunci e bandi;
  • CV classico o cronologico, che è il più diffuso e ordina le informazioni (esperienze accademiche e lavorative) dalle più recenti alle più datate;
  • CV tematico, in cui le informazioni vengono organizzate per argomento o per tema. Questa tipologia di curriculum è consigliata per quei candidati con numerose esperienze professionali e che hanno lavorato in diversi settori;
  • CV in inglese, che può essere richiesto per alcune posizioni che richiedono una conoscenza della lingua medio-alta o da aziende che operano a livello internazionale. 
 
Ora conosci le linee guida su come scrivere un curriculum vitae perfetto! Se desideri perfezionare il tuo CV anche su LinkedIn, allora sfoglia "Curriculum Vitae LinkedIn: come fare un profilo perfetto".

 

Sei stato convocato per un colloquio e hai bisogno di qualche consiglio di stile su come presentarti quel giorno? Niente paura: scarica la nostra infografica e preparati a dare il meglio di te!

 

Il colloquio di lavoro: consigli di stile