AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
Molto di più

Un nuovo modo
di parlare ai giovani
e al mondo del lavoro

Soft skills: due framework a confronto. Mozilla e la Commissione Europea

Posted by Redazione on 05/11/19 11.00

Soft skills: due framework a confronto. Mozilla e la Commissione Europea

Redazione 05/11/19 11.00 pubblicato in Formazione

È innegabile: il mondo sta cambiando alla velocità della luce. La tecnologia non rivoluziona solo il nostro quotidiano infatti, ma anche la nostra percezione della realtà e il nostro modo di lavorare.

In un mondo del lavoro che è dunque in costante mutamento, essere flessibili, ambiziosi e proattivi potrebbe non bastare: occorre anche possedere l’indispensabile Digital Literacy. E una grande, grandissima voglia di studiare e imparare.

 

Digital Literacy: di cosa parliamo?

Alle soglie del 2019 l’analfabetismo sembra un problema lontano, almeno nel mondo occidentale. In realtà, per le persone di ogni età ed estrazione culturale, è ancora fondamentale un processo di alfabetizzazione: quello digitale.

Le competenze digitali stanno infatti progressivamente passando da hard skill a soft skills, competenze insostituibili e trasversali per i lavoratori di ogni settore.

Ma cosa intendiamo per alfabetizzazione digitale? Cos’è la cosiddetta Digital Literacy? Secondo la definizione dell’Unione Europea si intende la capacità di utilizzare i nuovi media e partecipare in modo attivo a una società sempre più digitalizzata

In concreto, potresti chiederti, significa essere capaci di scrivere pagine e pagine di codice? Non spaventarti: in realtà no, o almeno non solo. La Digital Literacy infatti non comprende solo le abilità strumentali di navigazione in Internet, ma anche la competenza di conoscere ed utilizzare in maniera efficace i contesti e gli ambienti istituzionali e non istituzionali, formali ed informali che il web propone.

Una soft skill che si lega quindi in modo indissolubile ad altre due fondamentali competenze “non hard”: la capacità di comunicare ed il problem solving.

 

In Alleanza siamo sempre pronti ad accogliere giovani di talento che voglio iniziare un percorso nel settore assicurativo. Se è il lavoro perfetto per te, clicca il pulsante qui sotto e inviaci la tua candidatura!

Candidati ora ad Alleanza Assicurazioni

 

Apprendisti per sempre: acquisire la Digital Literacy

Padroneggiare gli strumenti che offre il digitale vuol dire in primo luogo non temere mai continui nuovi aggiornamenti: bastano infatti un tocco delle dita sullo schermo e una connessione internet per ottenere una nuova versione di un software, un social media o uno strumento. Sapevi, ad esempio, che l’applicazione di Facebook per iPhone dal 2009 al 2017 si è sottoposta a più di 146 aggiornamenti?

Occorre quindi che tu riesca ad acquisire una forte consapevolezza del mondo digitale e che tu sia sempre disposto ad aggiornare e ampliare le tue conoscenze in proposito. Internet e i device tecnologici sono solo un punto di accesso: quando si inizia a imparare come funziona il mondo del digitale non si finisce mai.

 

Il framework di Mozilla: Web Literacy e 21st Century Skills

Conosci la Mozilla Community? È una comunità di software libero molto nota per aver creato il browser Mozilla Firefox.

Non si tratta del loro unico prodotto però: forse ti piacerebbe conoscere anche il loro brillante framework Web Literacy & 21st Century Skills.

La Mozilla Community si è infatti interrogata su quali capacità e competenze siano fondamentali per il lavoratori di oggi e di domani ed ha formulato questo quadro concettuale in risposta.

Questo framework ha l’aspetto di una “torta” a più spicchi, in cui le soft skills principali vengono identificate in base a tre macro-aree (leggere, scrivere e partecipare) e quattro soft skills generali.

Si tratta del problem solving, della capacità di comunicare, di quella di creare e di quella di collaborare. Una forma di apprendimento molto attiva, quindi, non trovi?

 

Il framework DIGCOMP della Commissione Europea

Anche la Commissione Europea ha sviluppato il suo Digital Competence Framework.

Nella sua versione più aggiornata del 2017, non solo definisce le cinque aree di competenza digitale principale e diverse specifiche competenze, ma introduce e applica anche il concetto di livello di competenza, che va da “beginner” a esperto.

I concetti espressi ricalcano in parte quelli del framework della Mozilla Community, ma il significato è ben chiaro: il lavoratore e cittadino digitale deve ambire a possedere non solo le capacità digitali di base, ma anche quelle intermedie e deve cercare di acquisire soft skills trasferibili in diverse attività.

 

Cosa serve dunque al lavoratore di domani? Sicuramente non può mancare la capacità di portare avanti il sapere e di indirizzarlo verso il saper fare.

Questo vale anche per il consulente assicurativo: un ruolo in cui non vanno trascurate le abilità digitali, le competenze tecniche ma anche quelle trasversali! Un esempio perfetto all'interno di Alleanza è rappresentato dai consulenti che usano i social media, come Facebook, in modo responsabile e professionale per amplificare la relazione con clienti o futuri collaboratori.

 

Vuoi conoscere le soft skills digitali più importanti nel mondo del lavoro? Scarica il report qui sotto e mostra ai recruiter quanto sei preparato!

 

Digital_Soft_Skills

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social!