AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Cosa significa essere un’azienda sostenibile: aspetti da considerare

Posted by Redazione on 18/11/22 8.06

Cosa significa essere un’azienda sostenibile: aspetti da considerare

azienda sostenibile
Da: Redazione Pubblicato il: 18/11/2022
pubblicato in:
Condividi su:

La sostenibilità aziendale è oggi una delle principali priorità delle imprese e della popolazione. Nonostante ciò, sono ancora frequenti casi di woke washing ovvero le false dichiarazioni aziendali che non trovano riscontro in iniziative fattuali.

Declinandosi in tre diversi ambiti - economico, sociale e ambientale – la sostenibilità aziendale è spesso usata come leva commerciale e come motivo di attrazione di nuovi potenziali candidati.

Specialmente i giovani della Generazione Z si dimostrano particolarmente attenti all’eticità delle imprese, sia quando devono acquistare beni e servizi, sia nella scelta di un nuovo datore di lavoro.

Anche tu vorresti lavorare in un’azienda sostenibile ma non sai bene come capire se lo è davvero? In questo articolo approfondiremo:

 

Negli ultimi anni sono cambiate le necessità dei dipendenti e dei datori di lavoro. Vuoi sapere quali sono le lauree più richieste oggi e quali saranno i lavori del futuro? Abbiamo scritto un approfondimento gratuito che dettaglia i principali settori emergenti. Scaricalo cliccando il bottone qui sotto!

Report I settori e le professioni del futuro

I principali indicatori di un’azienda sostenibile

Il primo passo per comprendere se si parla realmente di un’azienda sostenibile è conoscere quali indicatori prendere in considerazione.

Di fatto, alcuni aspetti non sono direttamente misurabili e pertanto risultano difficili da quantificare. Nonostante questo, osservare specifici KPI - Key Performance Indicators - è molto utile per valutare un’azienda sostenibile.

GreenTire e SDA Bocconi, in una ricerca scientifica, individuano cinque aree principali.

  1. Conformità. Indica il rispetto delle leggi e degli standard sia nazionali sia internazionali. Una metrica utile da considerare potrebbe quindi essere il numero di infrazioni e di multe che ha ricevuto un’impresa.
  2. Uso dei materiali e performance. Si riferisce alla quantità di risorse e di materie prime utilizzate, ma anche alla quantità di rifiuti e di emissioni che ne conseguono. I KPI in questo ambito considerano parallelamente l’aspetto ambientale e quello economico.
  3. Effetti. Prende in considerazione, ad esempio, l’impatto ambientale, le norme di sicurezza e gli incidenti sul lavoro.
  4. Ciclo di vita del prodotto e supply chain. Valuta elementi contestuali al di fuori del mero contesto aziendale. Tra questi si analizza, ad esempio, se i fornitori utilizzano fonti di energia rinnovabile e la quantità di anidride carbonica (CO2) emessa per il trasporto dei beni.
  5. Sistema sostenibile. Considera i rapporti nazionali ed internazionali, nonché l’impatto sul territorio locale. In questo senso, monitora la qualità di vita dei propri lavoratori e l’impatto sulla comunità

Ulteriormente, il rapporto di Kpmg e Nedcommunity, analizzato da il Sole 24 Ore, evidenzia due parametri nell’ambito della gestione dei fondi e dell’analisi finanziaria che concorrono a identificare un’azienda sostenibile.

  • Bonus ai manager, in relazione a quanto siano correlati all'ambiente e al sociale.
  • Integrazione della sostenibilità nei piani industriali. Secondo i risultati, il 45% delle imprese si sta muovendo in questa direzione. 

Approfondiamo ora due ambiti specifici della sostenibilità aziendale: quello ambientale e quello economico-finanziario. Continua a leggere per saperne di più su come riconoscere un’azienda sostenibile!

 

Azienda sostenibile a livello ambientale: le principali iniziative

Come abbiamo detto, la sostenibilità aziendale si declina nella sostenibilità ambientale. Introdurre delle pratiche ecosostenibili significa predisporre di una serie di strumenti e modelli organizzativo/gestionali che mirano alla riduzione dell’impatto che l’attività di impresa ha sull’ecosistema.

In particolare, si hanno cinque declinazioni specifiche, caratterizzate da confini sfumati, associabili a cinque aree di attività:

  • produzione di energia da fonti alternative e rinnovabili;
  • implementazione della circular economy;
  • ottimizzazione della logistica;
  • innovazione di prodotto;
  • efficienza nei processi produttivi e nell’organizzazione interna.

Secondo il report EY "Seize the Change – futuri sostenibilidue terzi del totale delle aziende intervistate dichiara di aver strutturato un organo interno di governance che riporta al Consiglio di Amministrazione le azioni intraprese a livello interno per diventare un’azienda sostenibile.

I giovani della Generazione Z hanno particolarmente a cuore il tema e richiedono ai propri datori di lavoro di mettere in atto azioni di CSR tangibili, a cui possono prendere parte attivamente.

Quali sono quindi le principali iniziative promosse dai datori di lavoro per essere un’azienda sostenibile a livello ambientale? Di seguito riportiamo le più comuni, a cui anche tu potrai contribuire.

  1. Riduzione della plastica mono uso all’interno degli uffici. Usando, per esempio, bottiglie riutilizzabili, bicchieri di carta e colonnine per l’acqua.
  2. Riduzione dello spreco di carta, rendendo più efficiente l’uso della stampante anche attraverso la dotazione di materiale riciclato e di cartucce ecologiche.
  3. Incentivazione di una corretta raccolta differenziata, tramite chiare indicazioni su quali materiali possono essere inseriti negli appositi contenitori.
  4. Promozione della digitalizzazione, attraverso l’uso di strumenti di digital team working, lo smart working è una pratica che aiuta a favorire la sostenibilità ambientale.

 

Azienda sostenibile: l’impegno di Alleanza per promuovere gli investimenti sostenibili

Come abbiamo visto, un’azienda sostenibile deve considerare anche l’ambito economico sia verso sé stessa, sia verso la comunità. I nostri consulenti assicurativi e finanziari di Alleanza Assicurazioni hanno a cuore lo sviluppo sostenibile degli investimenti e dei risparmi delle famiglie italiane. Proprio per questo, sono propositivi nel proporre piani sostenibili: i cosiddetti investimenti ESG.

Ma di cosa si tratta?

azienda sostenibile

Gli investimenti ESG - acronimo che indica le parole inglesi Environmental, Social e Governance – si definiscono tali in base a una serie di criteri di misurazione e di standard delle attività ambientali, sociali e della governance di una organizzazione. Nati all’inizio degli anni 2000, sono stati inclusi nel 2015 nell'Agenda ONU 2030.

Nello specifico, comprendono gli investimenti in società emittenti, titoli o fondi che assicurano l’allineamento a specifici criteri misurati secondo il rating ESG:

  • i criteri che sottostanno alla lettera “E” di Environmental sono criteri ambientali e valutano come un’azienda si comporta nei confronti dell’ambiente nel quale è collocata e dell’ambiente in generale;
  • i criteri collegati alla lettera “S” sono relativi all’impatto sociale ed esaminano l’impatto e la relazione con il territorio, con le persone, con i dipendenti, i fornitori, i clienti e in generale con le comunità con cui opera o con cui è in relazione;
  • i criteri collegati alla lettera “G” di Governance infine riguarda i temi di una gestione aziendale ispirata a buone pratiche e a principi etici, in questo ambito i temi sotto esame riguardano le logiche legate alla retribuzione dei dirigenti, il rispetto dei diritti degli azionisti, la trasparenza delle decisioni e delle scelte aziendali, il rispetto delle minoranze.

Non sostituisce il Rating tradizionale ma è complementare e il suo scopo è quello di aumentare le informazioni disponibili e quindi migliorare le valutazioni e le scelte. Offre quindi un giudizio sintetico complementare che aiuta a orientare le scelte di risparmio delle famiglie.

In questo modo, i nostri consulenti aiutano e guidano i clienti a soluzioni di investimento che hanno il duplice vantaggio di: garantire loro buoni rendimenti, migliorando la propria sostenibilità economica; contribuire a migliorare una parte di società e le condizioni climatiche future.

Vuoi essere parte attiva di un cambiamento positivo della società e dell’ambiente? Mandaci la tua candidatura cliccando il pulsante qui sotto! Il nostro processo di selezione è in corso!

 

Candidati ora ad Alleanza Assicurazioni