AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Upskilling e Reskilling, anche in campo digitale: di cosa si tratta?

Posted by Redazione on 13/10/21 8.30

Upskilling e Reskilling, anche in campo digitale: di cosa si tratta?

Upskilling e reskilling in campo digitale
Da: Redazione Pubblicato il: 13/10/2021
pubblicato in:
Condividi su:

Il mondo di oggi, sempre più digitalizzato, non ci permette più di fermarci alle conoscenze che abbiamo già acquisito ed interiorizzato. La velocità con la quale la tecnologia si trasforma ci costringe a restare al passo con il cambiamento migliorando costantemente le nostre competenze. Oggi ci troviamo di fronte a due scelte: aggiornarsi o restare indietro.

Abbiamo già parlato di hard skills e soft skills e di quanto siano importanti oggi sul lavoro. Se ti interessa saperne di più leggi il nostro articolo Le migliori skills che devi avere per entrare nel mondo del lavoro. Ma cosa significa, invece, Upskilling e Reskilling? Scopriamolo insieme in questo articolo!

report donne e lavoro

 Upskilling e Reskilling significato

La crisi sanitaria ha portato numerosi cambiamenti nella vita quotidiana di tutti noi e anche nel mondo del lavoro. Da un momento all’altro moltissime persone si sono trovate a dover cambiare il proprio modo di lavorare. Le aziende hanno dovuto fare fronte ad una trasformazione digitale dirompente che mai avrebbero pensato di dover affrontare in tempi così brevi: molte di loro si sono trovate impreparate a tali cambiamenti.

L’innovazione digitale ha portato con sé trasformazioni tali per cui le competenze possedute fino a quel momento non erano più sufficienti.

Il McKinsey Global Institute nel 2017 aveva stimato che 375 milioni di lavoratori, pari al 14% della forza lavoro globale, avrebbero dovuto cambiare lavoro o acquisire nuove competenze entro il 2030 a causa dell'automazione e dell'intelligenza artificiale. Il Covid-19 ha accorciato le tempistiche, accelerando la digital transformation e agendo soprattutto sulla necessità di aggiornare vecchie competenze e svilupparne di nuove.

È qui che si parla di Upskilling e Reskilling. Spesso questi termini vengono confusi e utilizzati come sinonimi. La ricerca “Disruption Drives Reskilling and Upskilling” di Lighthouse Research & Advisory li definisce così:

1. Upskilling

Consiste nello sviluppo di ulteriori competenze che aiutano a rendere qualcuno più prezioso nel suo ruolo attuale. Per esempio, fare Upskilling per un consulente assicurativo significa acquisire le skills utili a diventare anche consulente finanziario. Perché? Perché acquisire competenze finanziarie dà maggiore valore alla consulenza, conferisce al consulente una formazione più completa e di conseguenza lo renderà più competente agli occhi dei clienti, e una risorsa preziosa per l’azienda.

2. Reskilling

È lo sviluppo di competenze significativamente diverse per rendere qualcuno adatto ad un nuovo ruolo. Per esempio, fare Reskilling per i consulenti assicurativi ha significato rispondere ai cambiamenti indotti dalla pandemia ripensando a nuovi modelli che permettessero loro di continuare a fare consulenza alle famiglie, pur non potendosi più recare fisicamente nelle loro case. Infatti, hanno dovuto:

  • Aggiornare le proprie skills imparando ad utilizzare strumenti utili a mantenere viva la relazione anche a distanza e in assenza di comunicazione face-to-face;
  • Dotarsi di dispositivi tecnologicamente avanzati che permettessero di continuare a lavorare da remoto;
  • Rivalutare tutti i sistemi per consentire la vendita a distanza. 

digital upskilling donneDonne e Digital Upskilling

 Il World Economic Forum nel suo Report Upskilling for Shared Prosperitysottolinea quanto sia importante leggere la situazione attuale che stiamo vivendo come un’opportunità per riconfigurare il mondo del lavoro, rivoluzionando le competenze che daranno alle persone la capacità di partecipare pienamente al futuro del lavoro, senza lasciare nessuno indietro.

Investire nel Digital Upskilling e nel Reskilling, senza alcuna distinzione di genere, può essere un piccolo grande passo verso una significativa riduzione del gender gap.

Come si legge nel documento Women20 (W20) Communiqué, la trasformazione digitale accelerata dalla pandemia ha acuito le disuguaglianze di genere. Proprio per questo motivo si rende necessario fermare l'emarginazione digitale delle ragazze e delle donne e agire per assicurare una giusta riqualificazione delle capacità digitali femminili, in modo tale da portare le donne allo stesso livello di confidenza tecnologica della popolazione maschile.

Gli obiettivi che il W20 si pone di raggiungere nel campo del Digital empowerment, per mettere in atto il cosiddetto Digital Upskilling, sono 4:

  1. Garantire un accesso e un uso sicuro delle tecnologie digitali per tutte le donne e le ragazze nelle economie del G20 entro il 2026;
  2. Garantire competenze digitali di base per tutte le donne e le ragazze dei Paesi membri del G20 entro il 2026;
  3. Garantire che le donne ricoprano uguali ruoli di leadership nei settori digitali nelle economie del G20 entro il 2030;
  4. Adottare e attuare politiche globali che includano tutte le misure pertinenti per identificare, prevenire e perseguire la violenza informatica e le minacce di violenza.

Il segreto di una reale parità di genere risiede nel saper mettere le donne nella condizione di essere protagonista e di poter dirigere. Come affermato da Linda Laura Sabbadini, statistica italiana nota per gli studi di genere, in occasione del summit del Woman20:

Le donne non vogliono elemosine, vogliono più accesso al credito, più formazione, più possibilità di contare, più valore al merito, più lavoro e più di qualità, più infrastrutture sociali, meno carico di lavoro familiare, più rispetto, meno violenza”.

Alleanza è molto attenta alla formazione dei propri consulenti assicurativi e alla valorizzazione della presenza femminile in azienda, infatti non mancano esempi di donne brillanti che ricoprono posizioni rilevanti come Elena Silvani, Head of Sales Governance che abbiamo intervistato nell’articolo Cambiamento e valorizzazione dell’unicità: parliamo con Elena Silvani.

Se ti interessa approfondire maggiormente le sfide e le opportunità che le donne oggi incontrano nel mondo del lavoro e se vuoi conoscere alcune storie ispirazionali, clicca il pulsante qui sotto e scarica il nostro Report gratuito "Donne e mondo del lavoro".

report donne e lavoro