AREA DOWNLOAD
CANDIDATI ORA
logo_moltodipiu_blu

Un nuovo modo di parlare ai giovani e al mondo del lavoro

Donne e carriera: un binomio vincente

Posted by Redazione on 04/10/21 8.45

Donne e carriera: un binomio vincente

Donne e carriera
Da: Redazione Pubblicato il: 04/10/2021
pubblicato in:
Condividi su:
Donne e carriera: nel mondo di oggi a volte le donne sono obbligate a scegliere tra la famiglia o il mondo del lavoro. Non per mancanza di meriti, quanto più per la difficoltà nel conciliare la sfera famigliare con quella lavorativa. In particolare le mamme, negli ultimi mesi di pandemia hanno tentato di destreggiarsi tra i vari impegni, affrontando varie sfide, come abbiamo raccontato nell’articolo "Donne e gestione del budget familiare: dati e consigli utili".

Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente. Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale. Le donne sono la colonna vertebrale delle società.”

(Rita Levi Montalcini)

Oggi a che punto siamo? La società italiana mette le donne nella condizione di poter aspirare ad una brillante carriera senza rinunciare ad avere una famiglia e dei figli? Abbiamo approfondito questo tema nel nostro articolo.

- Donne, carriera e famiglia: la situazione in Italia

- Conciliare carriera e famiglia: a che punto siamo?

- Donne in carriera con figli

report donne e lavoro

Donne, carriera e famiglia: la situazione in Italia

La maternità penalizza ancora l’occupazione femminile. Secondo un’indagine ISTAT del 2019 una donna su quattro lascia il lavoro alla nascita del primo figlio e il 32,2% delle donne tra i 20 e i 64 anni non svolge alcuna attività lavorativa a causa delle responsabilità di cura famigliare. Infatti, la distribuzione del carico di lavoro domestico vede ancora la donna in una posizione di svantaggio.

Uno scenario critico che la pandemia ha messo ancora più alla prova, portando con sé pesanti risvolti per quelle mamme lavoratrici obbligate a dover conciliare più impegni: il turno di lavoro, la cura della casa e dei figli, la loro istruzione, l’assistenza a persone anziane e la condivisione di dispositivi e connessione internet in famiglia.  

Come riportato da Il Sole 24 Ore, uno studio elaborato dalla Fondazione Leone Moressa per Federcasalinghe nel dicembre 2020 ha posto l’attenzione sull’evidente divario occupazionale tra uomini e donne in caso di figli. Le donne in carriera con figli che convivono sono il 53,5%, contro l’83,5% degli uomini nella medesima situazione. Disparità sempre più accentuate con l’avvento della pandemia. Lo dimostra il fatto che solo nei primi 9 mesi del 2020 sono stati 344 mila i posti di lavoro persi da lavoratrici donne, contro i 278 mila posti maschili.

Secondo il World Economic Forum’s Global Gender Gap Report 2021 occorreranno 135 anni per raggiungere una reale parità di genere, ben 36 anni in più rispetto a quanto stimato nel Report 2020. Responsabile di questo peggioramento è stata la crisi sanitaria, che ha portato ad un crollo considerevole dell’occupazione femminile.

Va riportato, però, che l’Italia si posiziona al 63° posto per impegno nel tentativo di colmare i divari di genere su un panel di 156 Paesi, un dato promettente che l’ha vista risalire di 13 posizioni rispetto all’anno precedente.

Conciliare carriera e famiglia: a che punto siamo?

Una delle soluzioni che potrebbe facilitare il raggiungimento di un perfetto equilibrio tra l’essere una donna in carriera e una madre di famiglia soddisfatta, è la nascita di un sistema di Welfare, pensato su misura, capace di ridurre le disparità di genere nel contesto lavorativo e che metta le donne nella condizione di dedicare al lavoro lo stesso tempo e le stesse energie dei propri colleghi uomini.

“Il mondo che immaginiamo è un mondo in cui ogni donna e ogni ragazza può godere di una totale uguaglianza di genere e in cui tutte le barriere all’emancipazione (legali, sociali ed economiche) vengano abbattute.”  (Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell'Organizzazione delle Nazioni Unite)

Garantire pari opportunità significa innanzitutto avere la consapevolezza che il gender gap esiste e il Gender Equality Index 2020, report pubblicato dall’EIGE (European Institute for Gender Equality) volto a misurare il progresso sull’uguaglianza di genere in Europa, lo dimostra. Esso ha infatti mostrato come l’Italia si posizioni al 14° posto per inclusività e assenza di disuguaglianza di genere, rivelando che la strada per arginare il gender gap è ancora lunga. Ma ha altresì svelato un altro dato interessante: il nostro Paese è risalito di 8 posizioni rispetto al 2010. Qualcosa sta cambiando e la consapevolezza sta crescendo.

Donne e carriera con figli

Donne in carriera con figli

Un’ottima leva su cui lavorare è quella dell’empowerment femminile, un processo di crescita personale, autodeterminazione ed emancipazione oggi sempre più imprescindibile. Il cambiamento deve partire prima di tutto dal superamento dei retaggi culturali esistenti che vedono da sempre la figura femminile legata a generalizzazioni e stereotipi.

Oggi non mancano esempi di donne, e soprattutto di madri, che hanno sfidato (e sfidano) pregiudizi e convenzioni sociali, riuscendo ad esaltare il proprio valore.

Non esistono mansioni specifiche per l’uno o l’altro sesso, esiste solo il desiderio di condividere le responsabilità per garantire la perfetta realizzazione di entrambi dando due grandi insegnamenti ai propri figli. Il primo è che non esistono ruoli prestabiliti, il secondo riguarda il fatto che la famiglia non deve essere vista come un ostacolo alla realizzazione personale, bensì come un valore aggiunto.

Seppur lo scenario analizzato in questo articolo non sia dei più ottimistici, non bisogna dimenticare aziende come Alleanza dove il 50% della rete vendita è formato da donne. La figura del consulente assicurativo, per esempio, si concilia perfettamente con le esigenze di una donna in carriera con figli, in quanto questa figura gode della libertà di amministrare autonomamente il proprio tempo, così da costruire percorsi di valore non solo per gli altri, ma anche per se stessa e da mettere a frutto le competenze e le abilità legate alla propria persona, come approfondito nell’articolo “Donne e Lavoro in Alleanza”.

 

Se ti interessa approfondire quali effetti ha avuto la pandemia da Covid-19 sull'occupazione femminile e quali sono le principali differenze tra uomini e donne nel mondo del lavoro, clicca il bottone qui sotto e scarica il Report gratuito “Donne e mondo del lavoro”.

report donne e lavoro